NEWS

3 SOLUZIONI “IN MOVIMENTO” PER ARRIVARE FINO ALL'ULTIMO BAMBINO


Save the Children ci illustra il modo in cui riesce ad intervenire in tutte quelle situazioni di emergenza dove la mancanza di infrastrutture rende difficile l’intervento di base.

“Le Brigate Mobili, i Centri Mobili per Bambini e le Unità di Salute in Emergenza sono solo alcuni esempi che ci permettono di raggiungere fino all’ultimo bambino”

Di seguito ecco come la Onlus descrive sulla sua pagina news tre possibili scenari e le soluzioni mobili che possono essere messe in atto:

- Nelle situazioni di emergenza le tempistiche d’intervento sono fondamentali. Qui le Unità di Salute in Emergenza possono fare la differenza. Queste unità sono formate da team specializzati di medici, infermieri, ingegneri e esperti in logistica, capaci di essere reattivi in 24 ore e rispondere alle esigenze in 72 ore. Le Unità sono preventivamente posizionate in punti strategici pronte, grazie a un coordinamento dall’alto, ad intervenire tempestivamente dove c’è più bisogno. Le Unità di Salute in Emergenza sono presenti in Siria, dove la guerra continua a fare vittime anche tra i più piccoli, pronte ad intervenire quando la tempestività diventa fondamentale.

- In contesti in cui la mancanza di infrastrutture oppure la lontananza dai centri sanitari rende impossibile l’accesso alle cure mediche per tutti intervengono le nostre Brigate Mobili. Le Brigate Mobili sono gruppi di operatori sanitari che si spostano di comunità in comunità per fornire assistenza medica di base aiutando famiglie e bambini a superare le barriere d’accesso agli interventi preventivi e curativi. In Mozambico, ad esempio, questo approccio mobile si è dimostrato un’ottima strategia per prevenire la mortalità infantile spesso causata da malattie facilmente prevenibili e curabili. Abbiamo infatti fatto formazioni ad hoc per il personale sanitario delle brigate che si occupa di assistenza sanitaria e prevenzione. Abbiamo fornito l’indispensabile carburante e supportato la catena del freddo, fondamentale per il corretto trasporto dei vaccini e dei medicinali. In ultimo abbiamo formato i guaritori tradizionali sulle corrette pratiche legate alla salute materno infantile.

- Infine in Giordania, ad esempio, è attraverso i Centri Mobili per Bambini che possiamo supportare i bambini attraverso attività psicosociali e educative. L’intervento dei Centri Mobili per Bambini in Giordania si concentra sui bambini che non possono andare a scuola per ragioni di sicurezza o perché coinvolti in attività di lavoro minorile. Grazie alla caratteristica mobile dei centri possiamo identificare i bambini più bisognosi e individuare possibili situazioni di lavoro minorile così da poter dare una soluzione alternativa, mediando con i genitori e i datori di lavoro e garantendo loro il diritto all’istruzione.

Featured Posts
Recent Posts
Archive

Sede legale Piazza del Popolo 1/A - 37036 San Martino B.A. (Verona)

Unità operativa Via Praga, 5 - Loc. Spini di Gardolo - 38121 Trento

purpleblack.info@gmail.com

purpleblack.hr@gmail.com

  • Facebook - Black Circle

Purpleblack srls P.IVA 04635740238

© 2017-2019 by PurpleBlack